Cake: “Showroom of compassion”

Sette anni. Tanto è durato il silenzio dei Cake, la band di Sacramento (California) che s’impose con l’irresisitibile cover rockettara di “I will survive” (1996). Nel frattempo, tante cose sono cambiate. In primis in mercato discografico: così, complice un po’ di effetto nostalgia, Showroom of compassion ha esordito in America al n.1 della classifica di Billboard, con la “notevole” cifra di 44 mila copie vendute in una settimana. Mai si erano visti i Cake in vetta, nonostante quell’ormai lontano exploit di fine anni Novanta. Ma se la montagna non va da Maometto…

Molto è cambiato, dicevamo, ma non i Cake. Che ripropongono la stessa formula di sempre, senza purtroppo aggiungervi canzoni indimenticabili. Eppure rimane, tra la voce di John McCrea, le note dei fiati e l’andamento funky, un relativo divertimento. I Cake, da bravi californiani, hanno qualcosa di intrinsecamente estivo. Forse non è una coincidenza che il loro studio di registrazione sia alimentato ad energia solare.

E il divertimento dovrebbe prendere il sopravvento negli show dal vivo. Mercoledì 6 luglio i Cake suoneranno al Magnolia, alle porte di Milano. Noi per allora saremo a Ferrara, alla corte di PJ Harvey. Però non ci sarebbe dispiaciuta una serata di relax in loro compagnia.

Advertisements
This entry was posted in a volte ritornano, novità and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s