Una biblioteca fatta di dischi

My favorite. Quando ho visto questa copertina sono saltato sulla sedia

Christopher Gowans48 anni, è un designer e art director inglese, titolare di un account Flickr nel quale si fa chiamare See Gee. Ha avuto un’idea geniale: ripensare dischi famosi in forma di libro, al motto di «Well-loved albums > Well-thumbed tomes…». La musica come letteratura. Le copertine di questi libri sono raccolte nell’album “The Record Books”. Gowans deve amare l’editoria almeno quanto la musica. La sua ispirazione è molto varia. Sembra che conosca lo stile di qualsiasi collana pubblicata negli ultimi 50 anni, specialmente per quanto riguarda i tascabili. Ed è intrigante il gioco legato ai generi letterari. Blood on the tracks è un pulp. Surfer Rosa un testo per bambini. Are You experienced? un manuale. Hatful of Hollow degli Smiths un libro d’orazioni, rivestito in pelle: una sorta di Bibbia. Non sappiamo bene perchè, ma la sensazione è che See Gee ci azzecchi sempre. Complimenti.


Advertisements
This entry was posted in classici and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s