“And the Oscar goes to…Trent Reznor!” (spavento e gelo in sala)

E’ l’anno in cui gli indipendenti si mangiano il mainstream? In America potrebbe sembrare così. Le cose, come sappiamo, sono un po’ più complesse. Comunque, dopo gli Arcade Fire ai Grammy, ecco Trent Reznor – fondatore dei Nine Inch Nails – con un Oscar in mano. Ha vinto la statuetta per la migliore colonna sonora: quella di “The social network”, composta assieme ad Atticus Ross.

Trent Reznor alla notte degli Oscar

Complimenti a Reznor e Ross. Ma a dire il vero, vedendo quel grande film, più che dalle musiche originali ero rimasto conquistato dalla selezione di canzoni che ne accompagna i momenti clou: si comincia con “Balls and biscuit” dei White Stripes, nella prima scena, formidabile scena…

(spiacente, niente sottotitoli. Fidatevi, è un dialogo fantastico)

…fino alla chiusura affidata ai Beatles di “Baby you’re a rich man”.

(ATTENZIONE questa è l’ultima inquadratura del film. Ma non svela nulla…anzi sì! Perchè se la guardate forse capite che RosebudRosabella, se preferite -in realtà è…)

Un elenco di tutte i pezzi – classici o meno – usate nel film di David Fincher si trova su Imdb. Da tempo non si vedeva al cinema una scelta così bella di canzoni.

Advertisements
This entry was posted in novità and tagged , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s