waiting for… Cristina Donà

Il suo nuovo album, “Torno a casa a piedi” è uscito il 26 gennaio. Ma dopo la piccola anticipazione di settimana scorsa a Patchanka, a cui hanno assistito un centinaio di fortunati, io sto fremendo per l’inizio del tour.

Il disco ci porta in un confortevole ambiente quotidiano, fatto di tubetti di dentifricio spremuti a metà e pappe da riscaldare. Ci ritroviamo. Andiamo (a piedi!) insieme a Cristina da casa sua al bar della colazione, giriamo tra le corsie del supermercato. Sempre con quelle melodie nella testa. Una musica che da questa realtà familiare ci trasporta lontano e anche se siamo in metropolitana con gli auricolari, sentiamo sul viso la brezza di una passeggiata sul lungolago. E poi c’è la voce di Cristina.

Tutto è amplificato dal vivo. La voce ribelle che gioca sulle note corre avanti o fa una pausa impercettibilmente più lunga di quanto vorrebbe il pentagramma. E Cristina che parla, ti racconta, ride. Un concerto che si annuncia imperdibile.

This slideshow requires JavaScript.

Alcuni momenti del concerto all’Auditorium di Radio Popolare

Advertisements

About la ele

strega apprendista, sinistra, ribelle e fumosa
This entry was posted in Uncategorized and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s